Pallanuoto, Pro Recco in finale di Champions League

HAllock_Balogh

La Pro Recco batte la “bestia nera” Olympiacos e domani alle 21 giocherà la finale di Champions League numero 19 della sua storia contro gli ungheresi del Ferencvaros: i campioni d’Europa superano i greci ai rigori grazie agli errori di Dimou (palo) e Gkillas (parato da Negri).

Nei tempi regolamentari era stato Di Fulvio a trovare il pareggio (9-9) a poco meno di due minuti dalla fine in una gara che i campioni d’Europa avevano azzannato dall’inizio con il 3-0 maturato nei primi tredici minuti di gioco. La Pro Recco potrebbe entrare nella storia vincendo la quarta Champions League consecutiva. “Speravamo di chiudere la gara nei 32 minuti regolamentari perché secondo me abbiamo giocato molto bene – le parole di Tommaso Negri – ci hanno rimontato, ma sapevamo che potevamo vincerla ai rigori perché li proviamo ogni giorno e li avevamo studiati molto bene nonostante poi a questi livelli sia molto situazionale il momento del penalty”.