Panoramica da Rapallo a Montallegro, la vista non c’è più

Il direttivo del Circolo della Pulce di Rapallo denuncia l’installazione di una recinzione cieca fatta di pannelli metallici da parte di un privato che impedisce ai passanti di godere della splendida vista. Il direttivo del Circolo della Pulce di Rapallo denuncia quella che definisce una “bruttura” realizzata lungo la storica strada pedonale che da Rapallo sale al Santuario di Montallegro. Nelle parole del Circolo, una “brutta sorpresa attende il “popolo della novena”, cioè i pellegrini che saliranno al Santuario a piedi, di notte, per assistere alla Santa Messa mattutina in occasione delle celebrazioni in onore di N.S. di Montallegro, e ovviamente anche tutti i turisti e gitanti che percorrono l’antico tracciato cinquecentesco. “Dopo aver superato la prima salita si prendeva fiato in un punto di straordinaria panoramicità, dal quale si dominava tutto il Golfo -spiegano dal direttivo – oggi lungo il ciglio della strada pedonale pubblica un privato ha installato una recinzione cieca fatta di pannelli metallici. Un manufatto prepotente che non solo toglie la vista del mare, ma incombe sulla mulattiera sovrastata da questa cortina nera e cupa”. Il Circolo annuncia battaglia ed esorta i cittadini ad unirsi a loro per fare pressione sul Comune e sugli Enti preposti affinché non approvino la richiesta di sanatoria edilizia presentata dalla società proprietaria del terreno, ma, anzi, facciano rimuovere al più presto i pannelli.

Redazione Radio Aldebaran – www.radioaldebaran.it