Per migliorare la viabilità a Rapallo si lavora per abbassare il sottopasso di via Rosselli

via rosselli

Il progetto di abbassamento di via Rosselli nasce dall’intenzione dell’amministrazione comunale di Rapallo di rimodulare i flussi di traffico tra via Mameli e via della Libertà, direttrici strategiche per l’intera viabilità cittadina, e consentirebbe il passaggio da via Rosselli a mezzi pesanti caratterizzati da maggiori altezze. Il progetto definitivo consiste nell’adeguamento del franco verticale del sottopasso lato levante al fine di adattarlo alle altezze dei pullman diretti a ponente.  “L’ascolto delle esigenze dei cittadini è sempre il primo obiettivo che si deve porre una buona amministrazione – dichiara il sindaco Carlo Bagnasco – quest’opera riveste un’importanza strategica per la viabilità della zona di via Mameli e di via della Libertà, grazie all’abbassamento della quota stradale in corrispondenza del sottopasso di via Rosselli, consentendone l’accesso ai mezzi pesanti, con effetti positivi sull’intera città”. “Nel corso della progettazione si sono svolti degli incontri con gli enti maggiormente coinvolti: RFI e l’ufficio della Difesa del Suolo della Regione Liguria. Entrambe le riunioni hanno dato esito positivo” – dichiara l’assessore ai lavori pubblici Filippo Lasinio.  Aggiunge il consigliere Eugenio Brasey: “Quest’opera deriva da una trafila burocratica molto lunga ma di vitale importanza, visto l’obiettivo di alleggerire la viabilità in particolare di via della Libertà, che soffre le conseguenze del traffico cittadino soprattutto in direzione dell’autostrada, riducendo in tal modo anche la presenza, su alcune direttrici, del traffico pesante”. L’intervento tiene in considerazione anche la presenza del torrente Boate, che in passato è stato interessato da esondazioni e che è stato oggetto di uno studio idraulico ad hoc nell’ambito della redazione del Piano di Bacino; studio che è stato recepito e analizzato in relazione all’intervento proposto. A fine gennaio 2023 verrà approvato il progetto definitivo, a febbraio verrà stilato l’esecutivo con conseguente gara d’appalto e aggiudicazione dei lavori entro fine marzo.