Peste suina, partita la fase della macellazione forzata

cinghiali

Si è tenuto un lungo incontro, tra i tecnici della Regione Liguria e quelli dell’Unione Europea, per fare il punto sulle misure emergenziali adottate in contrasto alla peste suina.

I due gruppi hanno condiviso le strategie finalizzate a isolare l’epidemia. Dalla fase del primo monitoraggio, sono emersi 17 casi accertati. Adesso, spiega il vice presidente della Regione, Alessandro Piana, “seguendo i protocolli di massima sicurezza siamo nel pieno della macellazione e dell’abbattimento forzoso dei suini da allevamento, per scongiurare il passaggio della peste suina dalla fauna selvatica al comparto suinicolo. L’obiettivo resta quello di isolare l’epidemia in una zona di vuoto sanitario per poter assicurare nel minor tempo possibile e in piena sicurezza la ripresa delle attività di allevamento, di selvicoltura e dell’outdoor”.