Pnrr e scuola, i progetti di Rapallo

Filippo Lasinio

Prosegue l’attività del Comune di Rapallo per raccogliere le opportunità del Pnrr anche per quanto riguarda le strutture scolastiche.

L’attenzione viene rivolta verso l’ampliamento della materna Sant’Anna. Il progetto inviato al Ministero dell’Istruzione prevederebbe la demolizione e la ricostruzione con ampliamento della struttura di via Arpinati. Verrebbero così realizzate 5 nuove aule adibite all’attività didattica tradizionale, 2 aule aggiuntive destinate alle attività libere, una nuova palestra e una nuova sala mensa con spazi per la preparazione dei pasti. Di particolare interesse sarebbero gli interventi finalizzati all’efficientamento energetico, spiegano gli amministratori, grazie all’installazione di pannelli termici solari, impianto fotovoltaico e di impianti di riscaldamento a termoconvettori con elettrovalvola e termostato in ogni locale. Questi, andrebbero a coprire l’80% del fabbisogno energetico totale. L’opera necessita di un investimento complessivo pari a 3 milioni e 750 mila euro. “Insieme all’ufficio Immobili faremo il massimo per fare sì che le opportunità del Pnrr generino sviluppo e innovazione nel mondo della didattica – commenta l’assessore ai Lavori Pubblici Filippo Lasinio – il progetto che abbiamo presentato è stato reso possibile grazie al lavoro sinergico tra il consigliere alla Pubblica Istruzione Laura Mastrangelo, il preside dell’Istituto comprensivo Rapallo Giacomo Daneri, l’architetto Anselmo Costa e tutti gli enti coinvolti”.