Porto di Chiavari, Cervini attacca ancora: “E’ sempre tutto fermo”

Il porto è sempre un tema caldo a Chiavari
Il porto è sempre un tema caldo a Chiavari
Il porto è sempre un tema caldo a Chiavari

Il consigliere di “Chiavari nel Cuore” rileva che tre mesi dopo l’inaugurazione la zona F è ancora praticamente vuota. Ed è tutto fermo anche nella zona vari: “Voglio risposte in consiglio comunale”.

Sono trascorsi tre mesi dall’inaugurazione della zona F del porto di Chiavari, l’area dove gli operatori artigianali e commerciali possono effettuare gli interventi di manutenzione delle barche. Ad oggi l’area è però praticamente vuota. “Solo tre o quattro imbarcazioni fanno bella mostra di sé nella famosa area – attacca Emilio Cervini, consigliere comunale del gruppo “Chiavari nel Cuore” – Questa situazione spiacevole sarò sicuramente imputabile al lungo contenzioso per la gestione della zona vari che si è protratto in tutti questi mesi, ma anche in questo caso sono trascorsi oltre 10 giorni dalla consegna della zona alaggio e varo a Marina Chiavari e anche in questo caso: tutto fermo!”. Nel prossimo consiglio comunale sarà discussa una mozione di Cervini in merito ed il consigliare auspica che nell’occasione il sindaco Levaggi saprà fornire risposte esaurienti e rassicurazioni sul futuro del porto, anche in merito alle voci che circolano in città “circa l’interessamento di illustri soggetti privati”.