Porto Internazionale di Rapallo, ormeggiatori in stato di agitazione

porto rapallo

Da oggi gli ormeggiatori del porto internazionale di Rapallo sono in stato di agitazione.

Dopo anni di cassa integrazione, gli accordi sottoscritti tra Filcams Cgil e la direzione della società Porto Turistico Internazionale di Rapallo hanno consentito ai quindici ormeggiatori di salvare il posto di lavoro. L’accordo era finalizzato a traghettare i lavoratori verso la nuova società aggiudicataria della gara. La gestione dell’approdo dovrebbe passare all’azienda Argo, capitanata da Bizzi & Partners, ma negli ultimi giorni è emerso il rischio di un blocco delle procedure, con conseguente fermo dei lavori e un nuovo slittamento nell’apertura del porto. «Nessuno si può permettere l’ennesima mancata apertura del porto, l’ennesima stagione mancata», dicono da Filcams Cgil, annunciando possibili azioni per sensibilizzare politica e cittadinanza. Dal sindacato arriva poi un appello alla Regione perché prenda in carico la vicenda.