Premi e lamentele al Confuoco di Santa Margherita

Premi e lamentele al Confuoco di Santa Margherita
L’alloro del confuoco in piazza Caprera

Le condizioni del porto, il vecchio ospedale di via Roma e quello, sempre chiuso, in via Fratelli Arpe, e poi il turismo, le problematiche dei parcheggi e quelle di corso Matteotti:

sono i temi che Giuseppe Grillo, interpretando il ruolo di abate del popolo, ha sollevato, questa mattina, al sindaco di Santa Margherita, Paolo Donadoni, nella cerimonia del Confuoco. Come riferisce l’ufficio stampa del Comune, “il sindaco ha risposto ribadendo gli impegni presi nel corso della campagna elettorale della scorsa primavera e illustrando, punto per punto, l’attuale situazione riguardante tutti gli argomenti sui quali l’abate lo ha sollecitato”. C’è stato ovviamente spazio anche alle premiazioni. Da parte del Comune, un riconoscimento ai battellieri del Consorzio Marittimo del Tigullio, presieduti da Sergio Michelini, che si sono messi a disposizione nella delicatissima fase post mareggiata. Premiati inoltre i ragazzi della scuola media di Santa Margherita Ligure, vincitori del concorso, indetto dai Lions, dal titolo “Un poster per la Pace”, alla memoria di Lion Pierluigi Verdoia. Il primo premio è andato a Giorgia Croce, il secondo ad Alessandro Ungurianu, il terzo, a pari merito, a Giuditta Costa e Alex Zuddas. Attestati di merito anche a Daniele Bavestrello, Martina Falsini, Rebecca Arata e Alexandru Cataraga.

Gli studenti premiati dai Lions
Sergio Michelini, il sindaco e Giorgio D’Alia