Premio Ciavai, ecco tutti i vincitori

Il castello di Chiavari ispira l
Il castello di Chiavari ispira l'associazione
Il castello di Chiavari ispira l’associazione

Tra le poesie in dialetto genovese, un riconoscimento speciale ad un poeta di Carloforte. Poi, fotografie e tesi di laurea: ecco tutti i premiati del concorso dell’associazione O Castello.

Ecco i vincitori del “Premio Ciavai”, organizzato dall’associazione O Castello. Per quanto riguerda la sezione della poesia in dialetto, Pietro Baccino, con la sua “Cungé”, precede Nanda Fellerini e Alessandro Guasoni. Un premio speciale, da parte della Consulta ligure, va a Pasquale Antonio Ennas, per la poesia “L’antigu caruggiu abandunàu”, inviata dalla comunità di dialetto genovese di Carloforte. Tra i fotografi, primo premio a Paola Volpe, che precede sul podio Gianluca Zaio e Marco Merello, mentre il premio speciale “Pippo Raffo” è stato assegnato a Pierpaolo Fuiano, con premio speciale della giuria a Giuseppe Goffis e menzione per Gianluca Zaio. Ultima sezione, le tesi di laurea: in questo caso, sono stati premiati Sara De Ferrari per la tesi sulla “Storia di San Martino di Liciorno”, Emanuele Riccardo Castagnola per quella sull’afflusso di pellegrini al monastero di Borzone, e Francesca Serventi per quella che delinea nuove strategie per il futuro del Monte San Giacomo.