Rapallo, anche nel 2024 dehors sulle aree demaniali marittime «per incentivare le attività economiche e contrastare la diffusione del Covid»

Rapallo

Il 19 maggio del 2020, in piena pandemia, la giunta comunale di Rapallo aveva approvato una delibera che consentiva ai titolari di pubblici esercizi di somministrazione ed artigiani alimentari l’utilizzo, in prossimità dei locali, delle aree pubbliche.

Successivamente, tale possibilità era stata estesa anche alle aree di demanio marittimo. Ora la giunta comunale di Rapallo ha approvato una nuova delibera che consente anche per il 2024, al fine, si legge nella stessa, «di incentivare le attività economiche e contrastare la diffusione del Covid 19», l’utilizzo di aree demaniali marittime a servizio di bar e ristoranti per la realizzazione di dehors. Il provvedimento prevede che tavoli, sedie, panchine ed ombrelloni possano essere posizionati solo dopo le 19, per non interferire durante il giorno con le attività normalmente svolte sul demanio marittimo. Le richieste saranno singolarmente valutate da un’apposita commissione e i titolari degli esercizi commerciali dovranno pagare il canone demaniale allo Stato, l’imposta regionale alla Regione e un contributo di 70 euro al Comune.