Rapallo, i numeri della polizia locale: “Adesso rafforzare il presidio”

WhatsApp Image 2024-01-20 at 13.31.31

Oggi è San Sebastiano, patrono della polizia municipale. Il corpo di Rapallo ha celebrato la ricorrenza con la messa, celebrata dal parroco, don Stefano Curotto, e poi gli interventi nella sala consiliare del palazzo municipale.

Il 2023 è stato un anno di diversi pensionamenti, con il conseguente decremento del 36, 4% del personale che svolge il proprio ruolo in strada. In attesa delle assunzioni, si è provveduto a coprire i servizi in strada con ben 1721 ore di straordinario, come ha spiegato il comandante, Marco Delpero, che ascoltiamo al nostro microfono nel mettere in rilievo gli aspetti principali del suo report:

 

Di seguito il comunicato inviato dal Comune di Rapallo in versione integrale

Rapallo ha celebrato questa mattina la ricorrenza di San Sebastiano, patrono della Polizia Locale. La cerimonia ha avuto inizio con la Messa nell’Oratorio dei Bianchi officiata da Don Stefano Curotto: presenti gli agenti di polizia locale in uniforme, tanti dei loro ex colleghi oggi in pensione, rappresentanti dell’amministrazione comunale, delle forze dell’ordine e delle pubbliche assistenze cittadine.

Al termine della funzione religiosa, i partecipanti si sono trasferiti nella nella sala consiliare del municipio per la lettura della relazione dell’attività svolta dal Comando di Polizia locale nel 2023.

l’Amministrazione ha inteso individuare per la Polizia Locale obiettivi volti al miglioramento della sicurezza cittadina in senso generale ed, in riferimento alla circolazione stradale, dei cosi detti utenti “deboli”.

Al fine di raggiungere tali obiettivi sono state messe in campo diverse azioni:

A) Azioni finalizzate alla prevenzione e contrasto dell’illegalità sul territorio:

Partecipazione al bando ministeriale per l’incremento della videosorveglianza comunale:
– destinatari di € 84.000, 00 di finanziamento ministeriale (in corso di attribuzione), oltre la messa a disposizione da parte dell’Ente di € 260.000, 00.

Partecipazione al bando ministeriale “Spiagge sicure” (incremento del sistema di videosorveglianza c.le): destinatari di € 33.000,00 interamente finanziati dal Ministero  (in corso di esecuzione)
B) Azioni rivolte alla sicurezza dei c.d. “utenti deboli” (Pedoni e disabili) e della sicurezza stradale:

Partecipazione al bando ministeriale per la realizzazione dei c.d. “Stalli Rosa” :
– destinatari di € 8.500,00 interamente finanziati dal Ministero attraverso i quali sono stati realizzati n. 17 “stalli rosa”

realizzazione di 185 servizi mirati di controllo della sosta irregoloare relativamente a:
– passaggi e attraversamenti pedonali: 103 sanzioni;

– marciapiedi: 41 sanzioni;

– spazi o rampe di accesso per i disabili: 17 sanzioni

attuazione della nuova disciplina operativa finalizzata al miglioramento qualitativo delle attività di rilevazione dei sinistri stradali.
C) Azioni di miglioramento della sicurezza delle manifestazioni: il Comando di Polizia Locale è stato individuato quale principale referente nei livelli di progettazione della safety delle seguenti manifestazioni a rilevante impatto locale: Fiera di S. Sebastiano, Spettacoli pirotecnici in onore della Ns. Signora  di Montallegro e Concerto “live” tenutosi in P.zza delle Nazioni il 22 luglio 2023.

L’attività sanzionatoria, rispetto all’anno precedente, ha visto una diminuzione significativa del contenzioso pari al  – 41, 17 %.

A queste attività si devono sommare le attività di gestione ordinaria di fiere e mercati cittadini, nonché i controlli in tema commerciale, edilizio ed ambientale, nonchè le attività di Polizia Giudiziaria di competenze della P.L., quali sequestri, interrogatori delegati, rogatorie internazionali e ricezione querele. Tutte queste attività si possono riassumere complessivamente in un totale di 212 procedimenti, oltre l’attività di controllo della fauna selvatica che ci ha visto impegnati in 204 interventi.

L’anno appena trascorso ha visto, in oltre, un forte impegno della Polizia Locale nella gestione del sistema di allertamento di Protezione Civile, con moltissimi interventi effettuati.

Rilevante è, altresì, stata l’attività formativa svolta dal Comando di Polizia Locale:

nel campo dell’educazione stradale svolta nei confronti di oltre 700 ragazzi delle scuole dell’infanzia e primarie;
e quella rivolta nei confronti del personale di P.L. attraverso la realizzazione di corsi di maneggio dell’arma di ordinanza e corsi di tiro operativo, nonché la formazione tramite la Scuola Interregionale di Polizia Locale di due nuovi istruttori di tiro facenti parte del Comando di P.L.

“A prescindere dai numeri, che testimoniano lo straordinario lavoro fatto, voglio sottolineare il  profilo umano dei nostri agenti, che rappresentano il  front Office, il primo contatto con i cittadini;  un lavoro eccezionale e complesso dove il buon senso si scontra, talvolta, con la norma ed è proprio in questa situazione che si può notare  la differenza della caratura umana e professionale del nostro corpo di polizia locale. -dichiara il Sindaco Carlo Bagnasco, che aggiunge “Avete un eccellente Comandante e un preparatissimo assessore di riferimento che, insieme a voi, lavorano per il bene della Città e del comando stesso, sempre in sinergia con tutte le altre forze dell’ordine e proprio per questa stretta collaborazione tra autorità militari, Rapallo costituisce un esempio a livello nazionale. Tutte le nostre forze dell’ordine, perseguendo l’obiettivo della sicurezza,  dispongono di  un controllo capillare sul territorio grazie alle telecamere, anche se il compito educativo e di prevenzione rimane in primo luogo, soprattutto delle famiglie.

Infine, salutiamo nuovamente alcuni dei pilastri della nostra Polizia Locale,  Paolo Forti,  Patrizio Bavestrello ed Eugenio Rovetta, riferimenti per tutti noi in questi anni, sono stati un esempio di professionalità e abnegazione, a cui va il mio ringraziamento, insieme a tutti gli altri agenti ai quali desidero esprimere la mia vicinanza oggi, come sempre, qualsiasi strada intraprenderò a conclusione del mio mandato.”

Al discorso e ai saluti del Sindaco si unisce il Presidente del consiglio comunale Mentore Campodonico, ringraziando tutti gli agenti e in particolar modo i tre che  sono andati in pensione, dopo aver a lungo e in maniera ineccepibile prestato servizio nel comando.

L’assessore Franco Parodi, nel suo intervento, non ha nascosto l’emozione: «Sono felice di vedere in sala agenti di oggi e anche di ieri, testimonianza di un gruppo affiatato guidato dal comandante Delpero, professionista ineccepibile che ha fin subito compreso le esigenze di una Città in continua evoluzione. La forza è proprio nel gruppo, quello che ho trovato espletando l’incarico affidatomi dal sindaco.

I numeri  esposti dal comandante testimoniano un grande lavoro soprattutto alla luce  del cambiamento del contesto sociale al quale il corpo di polizia locale e noi tutti ci dobbiamo adeguare. Straordinario lavoro anche quello fatto nelle scuole, grazie alla collaborazione della consigliera Mastrangelo, attraverso il quale abbiamo seminato le basi dell’educazione civica nei più  giovani».

Marco Delpero, comandante del Corpo della  Polizia locale di Rapallo, ha dichiarato al termine della relazione sull’operato del 2023:

“Occorre evidenziare che l’anno appena trascorso, ma per un certo verso lo sarà anche il prossimo, è stato un anno di forte transizione in quanto ha visto congedarsi una parte di personale che storicamente ha rappresentato, nel corso degli anni, un punto di riferimento sia per l’Amministrazione comunale che per i cittadini.  Si è trattata di una riduzione del personale di 4 unità, prevalentemente addette a ruoli amministrativi (che nei prossimi mesi diverranno 6) le quali, nell’impossibilità di procedere a nuove assunzioni, sono state necessariamente sostituite da personale proveniente dai ruoli operativi; il che (oltre le 2 assenze per infortuni sul lavoro) ha determinato un decremento del 36, 4% del personale che svolge il proprio ruolo in strada, generando agli occhi di molti la percezione di assenza della Polizia Locale per le strade della città.

Quanto detto risulta essere vero solo in parte, in quanto tale carenza è stata mitigata attraverso un  sovraimpiego del personale in servizio unitamente ad una parziale revisione organizzativa del Comando: a riguardo evidenzio che sono state comandate oltre 1.721 ore di straordinario, pari a circa 265 turni di lavoro aggiuntivi. Questo, ha permesso non solo di mantenere pressoché invariati gli standard qualitativi e quantitativi dei servizi resi, ma in taluni casi di incrementarli.

Rapallo è senza dubbio una città complessa che, per raggiungere i necessari risultati, richiede al nostro corpo qualcosa in più del semplice servizio quotidiano e per questo motivo ringrazio tutti gli agenti, un gruppo particolarmente coeso, per il costante spirito di servizio e il lavoro di squadra. Molteplici e differenti tra loro sono le attività di cui si occupa la polizia locale, come evidenziato nei dati sopra riportati. desidero rinnovare  il ringraziamento ai miei Collaboratori, per la disponibilità ed il senso del dovere dimostrato che ha permesso a tutti noi di raggiungere gli obiettivi indicati dall’Amministrazione comunale, ricordando  sempre che siamo un Corpo di Polizia ed il valore aggiunto che possiamo offrire deriva dalla coesione insita nel gruppo”

Al termine della cerimonia, a sorpresa, è stata consegnata una targa all’agente Paolo Forti (foto sotto), tra l’affetto e la commozione dei colleghi e degli amministratori come riconoscimento per la dedizione al lavoro e l’attaccamento all’amata divisa.