Recco, potature per ridurre le chiome eccessive degli alberi

Caterina Peragallo e Carlo Gandolfo

A Recco è iniziata la potatura delle alberature ad alto fusto con l’obiettivo di ridurre le chiome eccessivamente cariche di vegetazione, per contrastare l’eventualità di attacchi patogeni e prevenire fragilità con conseguenti situazioni di rischio.

Le operazioni interessano 55 aranci amari distribuiti tra via Biagio Assereto, via Roma, via Vittorio Veneto e via Milano, un pino in via Biagio Assereto e 10 lecci in piazza san Giovanni Bono. L’intervento, affidato alla ditta “Pellicano Verde” di Chiavari, ha un impegno di spesa di 5.300 euro. “La cura e la gestione del patrimonio arboreo della città riveste sempre la massima importanza per questa amministrazione – affermano il sindaco Carlo Gandolfo e l’assessore alla manutenzione Caterina Peragallo – è quindi necessario un lavoro costante, soprattutto nel corso della stagione autunnale, dei nostri tecnici comunali che parte dall’analisi degli alberi esistenti per verificarne stato di salute e stabilità”.