San Colombano: un’ordinanza firmata dal sindaco al centro dell’ultima interpellanza di “Territorio e Sviluppo”

comune

Il sindaco di San Colombano Certenoli Carla Casella ha firmato un’ordinanza che prevede che entri in funzione un impianto per la rilevazione automatica delle violazioni alle norme che disciplinano la circolazione stradale all’altezza del semaforo che si trova all’incrocio fra Via Cuneo, Via Zavatteri e Via Pian Casarile.

Il gruppo di opposizione “Territorio e Sviluppo” sottolinea però che il sindaco non può firmare ordinanze, se non per fatti contingibili e urgenti. Claudio Solari, Paola Repetto e Mirco Aste, consiglieri del gruppo, hanno quindi presentato un’interpellanza che invita il sindaco ad annullare l’atto, per poi pubblicare una nuova ordinanza firmata dal Responsabile dell’area interessata. Il rischio, secondo “Territorio e Sviluppo”, è quello che l’ordinanza firmata dal sindaco sia impugnata e che quindi possano essere presentati ricorsi contro l’amministrazione comunale.