Santa Margherita Ligure, servizi ambientali: conferme e novità introdotte da Aprica

Aprica

Anche a Santa Margherita Ligure dal 1° febbraio Aprica si occupa dei servizi ambientali in città.

«Per i cittadini – precisa il sindaco Paolo Donadoni – abbiamo cercato di minimizzare le iniziali differenze di conferimento in modo che possano adeguarsi al nuovo gestore senza problematiche». Amministrazione comunale e gestore condividono tre obiettivi: riduzione del rifiuto procapite, miglioramento della qualità del rifiuto e incremento della raccolta differenziata. La città resta suddivisa in tre zone con le relative modalità: raccolta domiciliare porta a porta, raccolta presso le isole ecologiche interrate e raccolta con batterie di cassonetti stradali di prossimità. Per le utenze non domestiche il servizio porta a porta sarà potenziato dal 1° aprile al 30 ottobre. Una novità per le utenze domestiche riguarda la possibilità di prenotare il ritiro a domicilio di materiali inerti, indumenti e giocatoli tramite i canali ufficiali di Aprica. Si può inoltre prenotare il ritiro dei rifiuti ingombranti, che possono anche essere direttamente conferiti presso il Centro di raccolta di Via Dogali.