Si inventa un incidente con omissione di soccorso, denunciato

Si inventa un incidente con omissione di soccorso, denunciato
Il fatto è avvenuto in via Fascie a Sestri Levante

Ha raccontato un incidente mai avvenuto, forse perché la sua caduta autonoma dalla bicicletta poteva essere legata al consumo di sostanze alcoliche o stupefacenti. Così, è stato denunciato. La vicenda è quella di un 23enne di Sestri Levante, soccorso nella serata del 18 gennaio, in via Fascie, a seguito di una caduta nella quale aveva riportato un trauma cranico e alcune fratture, per una prognosi di 30 giorni. Il ragazzo ha raccontato di essere stato investito da un’auto il cui conducente si sarebbe dileguato. Si è però rifiutato di sottoporsi agli accertamenti tossicologici, richiesti dal personale del pronto soccorso, su indicazione dei carabinieri, mentre questi ultimi hanno potuto verificare, con le telecamere di videosorveglianza, che l’incidente era avvenuto in maniera autonoma. Il giovane, quindi, è denunciato per simulazione di reato (la denunciata omissione di soccorso) e per il rifiuto di sottoporsi agli accertamenti.