Torriglia, la commissione della discordia

Casa di riposo Pietro Torriglia

“Non sappiamo in che termini sia stata inoltrata la nostra richiesta di audizione in commissione al presidente della Fondazione Torriglia”:

così i consiglieri di opposizione di Chiavari, Silvia Garibaldi, Daniela Colombo, Lino Cama e Giovanni Giardini commentano la presa di posizione di Sandro Morchio, che ha spiegato l’assenza del cda dalla commissione dell’altro giorno. “Noi abbiamo presentato la nostra richiesta al presidente della commissione, Giorgio Canepa. Con che linguaggio sia stata trasmessa, non può essere imputato a noi”, chiudono i quattro. Parla di episodio “increscioso” il candidato sindaco del MoVimento 5 Stelle, Davide Grillo, che dice: “Vero è che la Fondazione Torriglia gode di una propria autonomia di gestione ma – è bene ricordare – è un lascito di un chiavarese ai chiavaresi e quindi, secondo questo concetto, il Consiglio comunale intero, maggioranza e minoranza, hanno il dovere di vigilarvi in rappresentanza dei cittadini”.