Treni, assessore Sartori: «Solo lieve rincaro come previsto nel Contratto di Servizio»

Augusto Sartori

Con l’anno nuovo è diventato più costoso viaggiare in treno in Liguria.

Si parla in media di un 9% di aumento per i biglietti singoli e di un 3% per gli abbonamenti mensili. L’assessore regionale ai trasporti Augusto Sartori afferma che l’incremento tariffario è necessario al fine di garantire l’equilibrio economico del Contratto di Servizio sottoscritto nel 20218, nelle more dell’aggiornamento del Piano Economico Finanziario ed in concomitanza con gli avvenuti investimenti nel rinnovo del materiale rotabile. Sartori sottolinea che risultano già in servizio 38 nuovi treni regionali dei 48 previsti dal Contratto di Servizio e l’apprezzamento delle associazioni dei pendolari per l’incremento degli abbonamenti limitato al 3%. L’assessore ricorda inoltre che dal 2019 al 2021 non ci sono stati aumenti tariffari e che lo scorso anno l’incremento è stato del 6,5%, inferiore rispetto a quanto previsto e ai sette anni precedenti. Sartori garantisce infine che nei prossimi anni gli aumenti andranno sempre più a diminuire.