Truffa del Folletto, 4 arresti di cui uno nel Tigullio

2

La truffa del “Folletto” passa anche da Santa Margherita. Qui, infatti, è avvenuto uno dei quattro arresti domiciliari eseguiti dalla compagnia carabinieri di Genova San Martino,

oltre che a Genova e in provincia di Potenza, a conclusione di una indagine iniziata a luglio 2020. Due sono accusati di truffa, ricettazione e sostituzione di persona, aggravate dal fatto di aver profittato dell’età avanzata delle vittime. Ex dipendenti della ditta tedesca “Vorwerk”, produttrice del noto aspirapolvere, si presentavano presso nelle abitazioni di clienti della stessa, dicendo che l’apparecchio aveva un difetto e facendosi consegnare “Folletto” e attrezzature, che poi, lungi dall’essere restituiti, venivano o rivenduti a ignari acquirenti attraverso piattaforme di vendita online, tra cui “Market Place” di Facebook, attraverso l’attività commerciale degli altri due complici, sempre italiani, titolari di una ditta, con sedi a Genova e Senise (PZ), specializzata in riparazione e rivendita di elettrodomestici per la pulizia della casa. Questi rispondono del reato di “ricettazione”. Con oltre 100 truffe solo a Genova, il danno a vittime e casa produttrice è stimato in circa 200mila euro.