“Ufficio stampa raddoppiato”, ancora polemiche sulle spese in Comune a Chiavari

Palazzo Bianco

Ancora polemiche sulle spese dell’amministrazione di Chiavari.

Dopo aver sollevato il tema dell’aumento degli emolumenti di sindaco e assessori, Nicola Orecchia e Gianni Giardini, consiglieri di opposizione, rilanciano: “Non si tratta di un problema di legittimità o di provenienza delle risorse: secondo noi non era questo il momento di aumentarsi lo stipendio! Come non era opportuno, sempre secondo noi, “raddoppiare” lo staff dell’Ufficio Stampa Comunale. Tutte le precedenti amministrazioni – proseguono i due – si sono sempre avvalse di un unico collaboratore e, invece la nuova amministrazione ha ritenuto indispensabile affiancare alla precedente addetta, una nuova collaboratrice. Certo è tutto legittimo, ma era una necessità così impellente?  Quali incombenze maggiori deve affrontare l’Ufficio Stampa? Per questi anni di mandato del sindaco Messuti l’Ufficio Stampa graverà sul bilancio comunale e, quindi, sui chiavaresi per 66.500 euro all’anno, per un totale di 332.500 euro nei cinque anni”.