Vaccini, interrogazione di Garibaldi

Luca Garibaldi

“Permettere ai cittadini vaccinati, con dose booster o seconda dose entro 120 giorni, di registrare la propria positività o fine isolamento anche attraverso un auto test salivare o antigenico rapido eseguito a domicilio, migliorerebbe il tracciamento, agevolerebbe i cittadini e alleggerirebbe il carico di richieste che grava su Asl e Farmacie”.

A dirlo è il capogruppo del Partito Democratico Articolo Uno in Regione Luca Garibaldi, che ha presentato un’interrogazione. “Si tratta di un sistema che permetterebbe anche di colmare il gap che si è creato nei mesi scorsi, quando molte persone, risultate positivi al test fatto in casa, sono rimaste giorni e giorni in attesa senza un tampone di conferma, impossibilitati così a registrare la positività, con tutte le ricadute su rinnovo green pass e richiamo vaccinale”, chiude.