Volontari ed esperti per salvare le tartarughe di Levanto

misure distanza da battigia e pendenza_20220727_124749

Si cerca di tutelare la biodiversità, nel Levante ligure.

A due settimane dalla nidificazione di una tartaruga Caretta caretta sulla spiaggia di Levanto, il “Gruppo ligure tartarughe marine” sta portando avanti tutte le azioni necessarie per la salvaguardia del nido. Sono addirittura più di 100, in gran parte ragazzi, i volontari che si stanno avvicendando per la sorveglianza notturna del nido, che proseguirà sino alla nascita delle piccole tartarughe. La relazione arriva dal personale dell’Acquario di Genova, che spiega come “per proteggere le uova da possibili mareggiate, tutto il perimetro della recinzione è stato rinforzato con sacchi di sabbia” ed “è stato sistemato un datalogger che, posizionato sotto la superficie sabbiosa presso il nido, registra i dati relativi a temperatura e umidità, che saranno utili a comprendere le condizioni ambientali relative alla deposizione e alla successiva schiusa”.