Lavagna capofila del progetto Comunità Europea dello Sport

Auditorium Campodonico2

Oggi a Lavagna verrà presentato il dossier di candidatura di 35 Comuni del Tigullio, del Golfo Paradiso e del loro entroterra a Comunità Europea dello Sport 2023.

Il Comune di Lavagna, capofila del progetto, anticipa qualcosa dalla propria pagina Facebook, parlando di “un riconoscimento prestigioso che andrebbe a certificare la qualità delle attività sportive e ad arricchire l’offerta in tema di sport del nostro territorio, anche in ottica di valorizzazione delle risorse architettoniche, storico-artistiche e naturalistiche”. Se assegnato, il titolo non varrà tanto per l’organizzazione di eventi, quanto per una campagna di promozione delle attività sportive, forte delle esperienze già radicate in zona, che dovrebbe comunque far porre sul Levante le attenzioni degli appassionati dei vari sport da tutta Europa e far arrivare qualche fondo da investire nelle strutture. Prosegue il post di Palazzo Franzoni: “Nel nostro comprensorio ogni disciplina è praticabile in strutture all’avanguardia e in uno dei luoghi più generosi al mondo per bellezza e varietà di ambientazioni, anche grazie all’instancabile lavoro dei suoi Comuni. Non si è dispersa, infatti, la sinergia tra le Amministrazioni che ha condotto il Tigullio a contendersi il titolo di Capitale Italiana della Cultura 2024. L’impegno verso lo sport si declina anche in tematiche legate alla sostenibilità, alla salute, all’inclusione, all’accessibilità e al rispetto di valori quali equità, solidarietà, sostenibilità, competizione aperta e merito sportivo. Tanti gli investimenti in programma per il futuro con l’obiettivo di migliorare le infrastrutture e ampliare la già ricca offerta sportiva del Tigullio e Paradiso”.